L’Impegno della Fondazione CRV per il futuro della città

Mauro Staccioli Museo Archivio, aperto per tutto il weekend di Pasqua e il lunedì 1 aprile, rientra nella nuova visione della  Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra che mira alla valorizzazione del contemporaneo nei suoi aspetti artistici e culturali.

Volterra è città etrusca, romana e medievale e durante la sua storia questi aspetti sono stati più volte messi in luce con mostre e studi  dedicati, ma non si può celebrare soltanto il suo passato – afferma Roberto Pepi presidente della Fondazione CRV –  adesso è urgente pensarla in una dimensione attuale, realizzando un focus sull’oggi o su un recente passato che possa proiettarla nel futuro. L’operazione del Museo Staccioli, pensata, voluta e organizzata dalla stessa Fondazione CRV, rientra in questo obiettivo, insieme alla mostra su Banksy, inaugurata da pochi giorni, e alle collezioni di artisti novecenteschi che si trovano esposte nelle sale del Centro Studi Espositivo. L’intento – sottolinea Pepi – è rendere attrattiva Volterra a più persone possibili, offrendo una varietà di esperienze culturali di alto livello, così da dare maggior impulso allo sviluppo economico della città”.

A breve, appena le condizioni meteo lo permetteranno, la Fondazione CRV provvederà alla ricollocazione dell’opera ‘Indicatore’ eseguita da Staccioli nel 2009 che si era rovinata in seguito a una caduta. L’opera tornerà così nei pressi della località di Spicchiaiola, zona in cui l’artista l’aveva concepita.

MAURO STACCIOLI MUSEO – APERTURA PER LE FESTIVITÀ DI PASQUA 

sabato 30 Marzo

domenica 31 Marzo 

lunedì 1 Aprile 

10.00 – 12.30 (ultimo accesso alle ore 12.00) e 15.00 – 18.00 (ultimo accesso alle ore 17.30)

Oratorio Ex Crocifisso – Via Franceschini – Volterra

L’accoglienza è gestita da un gruppo dedicato di volontarie, che fa riferimento all’Associazione ProVolterra.

 

Ufficio Comunicazione Fondazione CRV – comunicazione@fondazionecrvolterra.it