La Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra ha deliberato attraverso i bandi pluriennali un contributo, spalmato su tre annualità, a sostegno del progetto presentato dalla Società della Salute dell’Alta Val di Cecina relativo al consolidamento delle pratiche di Agricoltura Sociale.

Nella zona dell’Alta Val di Cecina negli ultimi anni l’Agricoltura Sociale si è affermata a partire da esperienze sperimentali promosse da soggetti del terzo settore in sinergia con gli operatori dei servizi socio-sanitari del territorio e grazie all’intraprendenza di alcune aziende agricole. Il progetto di terapia orticulturale “Orto del Lolli”, realizzato grazie anche al contributo della Fondazione, è stata la prima esperienza strutturata di agricoltura sociale avviata sul territorio.

La presente proposta progettuale prevede azioni tese a consolidare le pratiche di Agricoltura Sociale esistenti nel territorio dell’Alta Val di Cecina e svilupparne di nuove, con l’obiettivo prioritario di coniugare la creazione di servizi alla persona innovativi con la valorizzazione della multifunzionalità in campo agricolo.

Il programma prevede tre fasi:
– Attività di formazione / addestramento per esperienze lavorative;
– Attività riabilitative multiutenza;
– Educazione ambientale, alla salute e all’inclusione.

Il progetto è formalmente partito nella primavera del 2014 con la progettazione operativa della attività, la firma del protocollo d’intesa fra i soggetti attuatori e l’avvio delle attività stesse.

Progetto pluriennale 2014/2015/2016