La Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra investe sulla formazione scolastica per il futuro del territorio

L’inglese è la lingua del futuro e per acquisire competenze e accrescere così le opportunità in sempre più settori lavorativi, ne è indispensabile una conoscenza approfondita e a livelli qualitativamente elevati.

L’ideale per raggiungere facilmente questo obiettivo è impararla fin dall’età scolare, e proprio per potenziare l’insegnamento di questa lingua, la più diffusa a livello internazionale e ormai “parlata” anche dalla tecnologia, dai social, dal web, e in gran parte del mondo economico e finanziario, la Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra ha avviato il ‘Cambridge English Key For School’, progetto pioniere in Toscana, che valorizza lo scopo principale della Fondazione stessa, ossia lo sviluppo socio economico del territorio.

Siamo partiti quest’anno con gli studenti della terza media dell’Istituto Comprensivo di Volterra, ma il nostro intento è di coinvolgere successivamente anche gli altri istituti presenti nei territori di riferimento della Fondazione CRV – spiega Roberto Pepi presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Volterrale competenze linguistiche sono indispensabili per acquisire una professionalità ed essere competitivi nel mondo del lavoro, e noi vogliamo supportare e integrare la formazione scolastica dei ragazzi in un percorso propedeutico al passaggio alle scuole superiori e quindi al proseguimento degli studi. Siamo rimasti molto soddisfatti dell’adesione e dell’interesse da parte degli studenti e delle loro famiglie che si è manifestato aldilà di ogni nostra aspettativa – conclude Pepi – segno che abbiamo centrato l’obiettivo rispondendo a un bisogno urgente e sentito della comunità. Così abbiamo messo a disposizione risorse e la nostra struttura: il campus SIAF”.

Il progetto predisposto e curato da Alessandro Salvini, membro del Consiglio di amministrazione della Fondazione CRV, è pensato per offrire gratuitamente agli studenti sia la certificazione che la docenza di lingua inglese, in modo da migliorarne le competenze (parlare, ascoltare, leggere, scrivere) con particolare attenzione alla comprensione e alla produzione orale, fondamentali non solo per le opportunità professionali nel mercato del lavoro, ma perché rivelano indirettamente l’apertura mentale a nuovi contesti.

Il corso, comprensivo di 20 lezioni, è iniziato da pochi giorni e si concluderà a primavera con l’esame per conseguire la certificazione A2. Da sottolineare che tutto il percorso formativo, il libro di testo e l’esame di certificazione sono completamente finanziati dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra, quindi totalmente gratuiti per gli studenti.

Ufficio comunicazione Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra